Ortodonzia
Trattamenti ortodontici precoci:

si tratta di cure eseguite in età molto precoce, tra i 5 e i 6 anni, in casi in cui la malocclusione  (la @Drew Brees Jersey problematica per cui l’arcata superiore e quella inferiore della bocca non chiudono correttamente) o l’abitudine viziata (deglutizione atipica, succhiamento del dito o del ciuccio) rischia di compromettere in maniera seria lo sviluppo delle ossa mascellari e la fisiologia del sistema. Questi trattamenti servono per ripristinare precocemente le condizioni corrette per rendere armonica la crescita del bimbo. Interventi tipici: correzione di morsi incrociati posteriori e anteriori, morsi aperti, severe protrusioni (sporgenze) dentali.

Trattamenti intercettivi:

si svolgono tra il settimo e il nono anno di età, in un particolare stadio della dentizione ovvero quello della dentizione mista (4 incisivi superiori e inferiori e primi molari presenti); questo asse temporale di vita corrisponde a un periodo di relativa stabilità dentale e massima duttilità del sistema che consente quindi un intervento a livello della crescita dei mascellari per ridirezionare, stimolare, contenere l’ entità e/o la direzione di crescita e quindi correggere o ridurre problematiche legate a discrepanze scheletriche. Questo intervento, fatto in età successiva, essendo legato allo sviluppo, non garantirebbe la stessa efficacia ed efficienza. Sempre tra i 7 e i 9 anni si lavora sui casi in cui vie è poco spazio per permettere la corretta crescita in arcata dei denti definitivi; lo stesso dicasi nel caso in cui si debba mantenere lo spazio per la perdita precoce dei denti da latte semplificando quindi eventuali trattamenti che si rendessero necessari successivamente.

Trattamenti definitivi:

si tratta di cure realizzate in dentizione permanente, quindi dopo gli 11-12 anni quando tutti gli elementi definitivi sono presenti. Questi trattamenti servono per correggere i problemi occlusali (masticatori) sia di origine esclusivamente dentale che di origine scheletrica per ottenere il risultato masticatorio e funzionale ideale sia in termini di estetica che di stabilità.

Trattamenti ortodontici per l’adulto:

si attuano per richieste di miglioramento della funzione e dell’estetica del sorriso, in condizioni di maturità del sistema, in cui la richiesta di ridotto impatto delle apparecchiature, sia in termini di fastidio che di visibilità, nonché di durata del trattamento limitata nel tempo, rendono cruciale la possibilità di utilizzare apparecchiature fisse o rimovibili con caratteristiche estetiche ideali (vedi Invisalign o attacchi ortodontici estetici). Sono spesso trattamenti di compenso o di camouflage, limitati negli obiettivi.

Trattamenti preprotesici:

trattamenti in età adulta, volti a predisporre le condizioni necessarie, sia in termini di spazio disponibile che di allineamento e posizione degli elementi dentali, laddove siano necessari interventi protesici @Drew Brees Authentic Jersey (quindi ricostruttivi o di sostituzione di elementi dentali mancanti); sono spesso trattamenti limitati sia come obiettivi, come estensione delle apparecchiature e tempi.

Trattamenti orto-chirurgici:

trattamenti ortodontici di casi complessi in cui si rende necessario anche un intervento di chirurgia maxillo-facciale per riposizionare i mascellari tra loro e nel viso e per ripristinare le condizioni di armonia laddove esiste, oltre al problema dentale, un problema di discrepanza di crescita scheletrica.

Trattamenti complessi multidisciplinari:

si tratta di cure che prevedono l’intervento coordinato dell’ortodontista, del protesista, del parodontologo, del chirurgo in casi in cui il ripristino delle condizioni di armonia necessiti di un approccio su più fronti.

Tecniche ortodontiche
Ortodonzia fissa:

Utilizza apparecchiature fisse (attacchi ortodontici o bracket) applicate sui denti.

ortodonziaPossono essere attacchi tradizionali, in metallo o estetici, in ceramica (leggermente più delicati, in termini di distacco e rottura), con valenza estetica ovviamente migliore. Massimo controllo sullo spostamento dentale, massima efficacia sia in termini di costi che di tempi. Ultima frontiera della ricerca in termini di apparecchiature, i cosiddetti attacchi auto-leganti, migliori in termini di riduzione dei tempi alla poltrona e di ridotta durata @Drew Brees Womens Jersey totale del trattamento.

Ortodonzia mobile:

invisalignUtilizza apparecchiature rimovibili da parte del paziente, quindi non cementate ai denti.

In questo settore esistono due campi di applicazione: la cosiddetta terapia funzionale per il bambino in crescita (apparecchiature rimovibili, da portare a tempo pieno) volte a controllare e dirigere lo sviluppo dei mascellari e l’eruzione dentale.

Abbiamo poi l’invisalign, mascherine o allineatori rimovibili da parte del paziente, da portare a tempo pieno, che prevedono comunque il posizionamento di piccoli “bottoni” in resina, detti attachment, sui denti: hanno un’ottima resa estetica e un elevato livello di tecnologia e progettazione alla spalle, costi elevati e buona efficacia in termini di tempi e risultato. Il target tipico è composto da giovani adulti e adulti ed è in espansione anche tra gli adolescenti che rifiutano le apparecchiature fisse tradizionali.